CERCA LA TUA VACANZA

Cerca offerta
RIMANI AGGIORNATO

    • Array

Rout 66 in Harley

Tipo Viaggio Fly&Drive

Regione Usa & Canada/Route 66

Durata 20 giorni / 18 notti

Partenza da Verona

Stagionalità da aprile ad ottobre

Tipo Volo Linea

Minimo partecipanti Minimo 2

Quote a partire da 3850 €

 

Avventura in Moto da Chicago a Los Angeles

 

Dettaglio Itinerario

1° giorno ITALIA/CHICAGO
Partenza con volo per Chicago via scalo europeo. Trasferimento libero in hotel e pernottamento presso l'hotel Best Western at O'hare.

2° giorno CHICAGO
Giornata a disposizione per visite individuali o shopping. Pernottamento presso l'hotel Best Western At O'hare.

3° giorno CHICAGO
Giornata a disposizione per visite individuali o shopping. Pernottamento presso l'hotel Best Western At O'hare.

4° giorno CHICAGO/ST. LUIS
Dopo aver ritirato l’ Harley Davidson a noleggio, partirete da Chicago percorrendo la leggendaria Route 66, "the mother road of America". Inizia qui la vostra traversata del Midwest; avrete l'occasione di ammirare paesaggi spettacolari, fattorie, campi di grano e la vastissima pianura del Midwest. Raggiungerete St. Louis in Missouri avvicinandovi sempre di più verso gli stati dell'ovest americano. Fondata dai francesi nel 1764 sulla riva occidentale del Mississippi River come centro per il commercio delle pellicce, St. Louis è oggi conosciuta soprattutto per l'alto arco argenteo che cattura l'attenzione dei turisti. Inizialmente la città fiorì come porto fluviale, poi come nodo ferroviario e ora è divenuta la sede mondiale di grandi società come l'Anheuser-Busch e la McDonnell Douglas. Pernottamento presso l'hotel Best Western St. Louis Inn.

5° giorno SAINT LOUIS/SPRINGFIELD
Partendo da St. Louis attraverserete il Mississippi River perc orrendo sempre la Route 66. Attraversando la regione del Missouri Ozark vi renderete conto di quanto possano essere emozionanti i suoi paesaggi. La vostra tappa odierna termina a Springfield. Capirete di essere nel cuore della Bible Belt (fascia rurale in cui gli abitanti sono molto puritani) quando raggiungerete Springfield, sede di due facoltà bibliche e un seminario teologico; noterete che vi si organizzano attività culturali principalmente a sfondo religioso. Tuttavia per molti visitatori la sosta a Springfield non è legata agli eventi religiosi che hanno luogo nella città bensì all'enorme Bass Pro Shop Outdoor World, soprannominato il Disney World dello sportivo. Al suo interno troverete diverse cascate, una collezione di trofei di pesca e un'esposizione di barche, oltre a negozi di articoli sportivi. Pernottamento presso l'hotel Clarion.

6° giorno SPRINGFIELD/OKLAHOMA CITY
Partendo da Springfield potrete viaggiare fino a raggiungere Oklahoma City, attraverserete la città vittoriana di Carthage. Prima di entrare in Oklahoma percorrerete il breve tratto della vecchia Route 66 che attraversa l'angolo nord-settentrionale del Kansas. Prima di raggiungere la meta consigliamo una tappa a Tulsa, in Oklahoma, per visitare il Philbrook Museum, un'incredibile raccolta di pittura italiana del Trecento ospitata a Villa Philbrook, prima di proseguire per Oklahoma City, la capitale dello Stato. Visitando Oklahoma City verrete a contatto con lo spirito western che la città è riuscita a riprodurre con il passare del tempo. In città infatti, potrete visitare lo Stokyard City, il Remington Park e il parco tematico Frontier City dove si p uò assistere a una messa in scena molto realistica di una sparatoria tra cow boy. Inoltre potrete vedere visitare l'Oklahoma City National Memorial e il Memorial Institute for the Prevention of Terrorism, eretti in memoria delle vittime dell'attacco terroristico del 1995. Pernottamento presso l'hotel Best Western Saddleback Inn.

7° giorno OKLAHOMA CITY/AMARILLO
Partendo da Oklahoma City, viaggerete a ovest per raggiungere Amarillo. Tappe consigliate lungo il tragitto sono Clinton, dove potrete visitare il Route 66 Museum e il Trading Post di Bethany, dove troverete autentici souvenirs della Route 66. Per arrivare alla meta attraverserete il cuore della vera tradizione americana, fatta di paesini agricoli e piccoli negozi affacciati sulla Route 66 che testimoniano ancora l'atmosfera del passato. Situata nello stato del Texas, Amarillo offre tutte le comodità di una grande città unite all'atmosfera amichevole di un piccolo paese. L'area di Amarillo ha molto da offrire sia ai residenti che ai turisti. Dalla bellezza del Palo Duro Canyon, dai ristoranti all'enorme varietà di attività ricreative, Amarillo ha sicuramente tantissimo da offrire a tutti. Pernottamento presso l'hotel Holiday Inn Amarillo.

8° giorno AMARILLO/SANTA FE
Partirete da Amarillo e viaggerete in direzione ovest, poco dopo Amarillo troverete il leggendario "Cadillac Ranch", dove 10 Cadillac sono state interrate a muso in giù, come omaggio alla strada. Il viaggio continua e si entra nello Stato del New Mexico, la terra degli indiani Pueblo. Dopo aver oltrepassato Tucumcari raggiungerete Santa Fe, la seconda città più antica d'America che mescola piacevolmente influenze spagnole e indiane. Questa graziosa cittadina si trova al centro di una zona abitata dagli indiani Pueblo, famosi per il loro artigianato ed i loro dipinti. Pernottamento presso l'hotel Holiday Inn Santa Fe.

9° giorno SANTA FE
Giornata a disposizione per escursioni. Santa Fe, capitale dello stato del New Mexico, fu fondata dagli spagnoli nel 1607. Ricca di testimonianze artistiche spagnole e di resti di insediamenti degli indiani Pueblo, è il terzo centro artistico più importante dopo New York e Los Angeles. Situata su un altopiano a 2000 metri di altitudine, è caratterizzata da un clima favorevole. Durante l'alta stagione estiva la popolazione quasi raddoppia, ma anche durante l'inverno con l'arrivo degli sciatori affascinati dalle discese della Santa Fe Ski Area e da Taos Ski Valley. Pernottamento presso l'hotel Holiday Inn Santa Fe.

10° giorno SANTA FE/GALLUP
Partendo da Santa Fe, la seconda città più antica d'America, potrete raggiungere Gallup. Lungo il tragitto consigliamo di fare una sosta ad Albuquerque, la città del Rio Grande circondata dalle splendide Sandia Mountains. Qui potrete visitare la città vecchia oppure il Museo Indiano. Proseguirete il viaggio lungo la Route 66 per Gallup, luogo di fusione di varie culture native. La tipica città western di Gallup è famosa per la Route 66, nata come punto d'incontro tra l'Atlantico e il Pacifico nel 1881. Il 75% della sua popolazione è costituita da Navajo, Zuni e Hopi, infatti la sua cultura indiana e il turismo che ne consegue contribuiscono in gran parte all'economia della città. Gallup è la città dove potrai conoscere l'autentica cultura degli indiani d'America. Grazie alla sua posizione tra le riserve Navajo e Zuni, Gallup è indiscutibilmente il luogo migliore per acquistare autentiche opere d' arte e artigianato degli indiani d'America. La città è un centro mercantile per più di 200.000 persone delle comunità indiane del circondario. Le tante stazioni commerciali, gallerie e boutique di Gallup forniscono un insieme unico ed eterogeneo della cultura degli indiani d' America, con un gran numero di opere d' arte e artigianato. Luogo in cui si tiene ogni anno, in agosto, il Cerimoniale Intertribale Indiano, Gallup è la capitale delle cerimonie degli indiani d' America. La città è anche un ottima base per i turisti che desiderano visitare la famosa Four Corners Region, oltre che il centro commerciale, dei trasporti e finanziario dell' intera area. Gallup è il punto di partenza per tutte le più importanti attrazioni dell' area di Four Corners nel sud ovest. Pernottamento presso l'hotel Best Western Inn And Suites.

11° giorno GALLUP/HOLLBROCK
Da Gallup, luogo di fusione di varie culture native, proseguirete lungo la Route 66 per raggiungere Holbrook. Una volta entrarti in Arizona consigliamo di visitare il dove i resti di un'antica foresta, trasportati a valle e sepolti sotto ceneri vulcaniche, si sono riempiti di composti minerali formando la più spettacolare raccolta di alberi pietrificati del mondo. Holbrook, in Arizona, era una città di frontiera nel 1881 e lo è rimasta fino ad oggi. Nel 1880 gli uomini di frontiera erano i cowboy, i rancher e i costruttori di strade che hanno fatto di Holbrook il centro della Ranch Country. Dal 1930 fino agli anni '50, gli uomini di frontiera divennero i viaggiatori della Route 66, conosciuta come The Mother Road e The Main Street of America. La stretta striscia di asfalto divenne simbolo di speranza per i contadini che scappavano dalla fame e per i soldati che volevano ricominciare una nuova vita dopo la seconda guerra mondiale. Oggi la città è la frontiera per gli esploratori moderni. La spettacolare bellezza e spiritualità dell'Indian Country, invita i viaggiatori a lasciare la Interstate 40. Dopodichè si entra in un diverso spazio-tempo, dove le vecchie tradizioni e valori offrono una profonda e ricca prospettiva di vita. C'è molto da fare e da vedere ad Holbrook. Le principali attrazioni sono: Petrified Forest National Park, il Painted Desert, Navajo Nation, Hopi Nation, Zuni Nation, White Mountain Apache, Canyon De Chelley National Monument, Monument Valley, Grand Canyon, Cholla Lake Park, Homolovi Ruins State Park, il Mogollon Rim, Walnut Canyon, Meteor Crater, Rock Art Canyon Ranch, Holbrook Historic Walking Tour, Navajo County Historical Museum, Route 66 Heritage, ed altro. Pernottamento presso l'hotel Best Western Arizonian Inn.

12° giorno HOLBROCK/GRAND CANYON
Partendo da Holbrook la Route 66 vi condurrà attraverso la città di Flagstaff. Una piccola deviazione verso nord vi porterà ad una delle meraviglie naturali del pianeta: il Grand Canyon, un luogo di grandiosa bellezza e splendore. Pernottamento presso l'hotel Holiday Inn Express Grand Cany.

13° giorno GRAND CANYON
Giornata a disposizione per escursioni nel parco del Grand Canyon. Il Parco nazionale del Grand Canyon è un parco nazionale statunitense, si trova nello stato dell'Arizona. È stato istituito il 26 febbraio 1919. All'interno del parco si trova il Grand Canyon, una gola del Fiume Colorado, considerata una delle meraviglie naturali del mondo. Il parco si estende per 4927 km² (1,902 mi²). Il Grand Canyon si è formato per l'erosione esercitata dal fiume Colorado nel corso di milioni di anni, è una tappa d'obbligo per chi vuole ammirare le bellezze dell'Ovest: una gola lunga più di 350 Km e profonda fino a 2000 m. e vi scorre il fiume Colorado per circa 450 Km dei suoi 2300 Km di percorso, formando una settantina di cascate. Si possono visitare entrambi i versanti, North Rim e South Rim, sebbene il primo sia chiuso d'inverno per via della neve. Distano una media di 15 Km in linea d'aria ma ben 320 in automobile. Il versante sud è il più attrezzato e famoso, offre ai visitatori panorami straordinari. La maggior parte dei visitatori del parco arriva al South Rim, lungo la strada statale 64 dell'Arizona. La strada entra nel parco attraverso l'ingresso sud, vicino a Tusayan, in Arizona, poi piega verso est, lasciando il parco attraverso l'ingresso est. La direzione del parco è al Grand Canyon Village, che si trova a poca distanza dall'ingresso sud ed è anche al centro dei punti panoramici più popolari. Circa cinquanta chilometri del South Rim sono accessibili con una strada. Una località turistica molto più piccola si trova su l North Rim, al quale si accede attraverso la strada statale 67 dell'Arizona. Non c'è collegamento stradale diretto tra South Rim e North Rim - se si eccettua il Navajo Bridge - e sono quindi necessarie cinque ore di viaggio in auto. Il resto del Grand Canyon è estremamente selvaggio e remoto, sebbene molti luoghi siano accessibili tramite sentieri e mulattiere. Localmente si può organizzare la visita al Grand Canyon in aereo, a cavallo o con imbarcazioni di ogni tipo che risalgono il fiume in un viaggio a volte molto avventuroso. L'area attorno al Grand Canyon divenne un monumento nazionale l' 11 gennaio 1908 e venne dichiarata parco nazionale il 26 febbraio 1919. La creazione del parco fu uno dei primi successi del movimento ambientalista; il suo status di parco nazionale può aver aiutato a far fallire le proposte di costruire dighe all'interno dei suoi confini (la mancanza di una tale fama può aver permesso la costruzione della diga del Glen Canyon più a monte, che ha allagato il Glen Canyon, creando il [[lago Powell]). L'UNESCO ha inserito il parco tra i Patrimoni dell'umanità. Il Grand Canyon - che in realtà è un esteso sistema di canyon collegati - non è il più grande, né il più profondo canyon del mondo, ma è considerato prezioso per la combinazione di grandezza, profondità ed esposizione delle sratificazioni colorate di rocce che risalgono al periodo Precambriano. Venne creato principalmente dal sollevamento tettonico dell'Altopiano del Colorado, e dall'erosione da parte del fiume Colorado e dei suoi affluenti. È noto anche come uno degli altipiani americani Scoprire il Grand Canyon National Park Nell'area del South Rim si trova il Mather Point, uno dei punti più panoramici e spettacolari, situato nella periferia de Canyon. I belvedere lungo le 25 miglia dell'East Rim Drive includono Yaki Point, dove inizia un sentiero molto noto il Kaibab Trail, che scende nella gola più interna del canyon. Sono anche presenti il Grandview Point, con vaste distese di vegetazione, e Moran Point. A circa 3 miglia a est di Moran Point, si trova Tusayan Ruins and Museum dove sono presenti alcune abitazioni rimaste intatte, mentre Lipan Point è la parte più larga del canyon. Un'altra area nota è certamente il Watchtower che è il punto più alto, sede di un osservatorio. Dal Grand Canyon Village si può fare una passeggiata lungo il Village Rim Trail che inizia da Hopi House, uno dei primi negozi del Canyon. Sulla West Rim Drive, il Trailview Overlook offre la vista dei lontani San Francisco Peaks, le vette più alte dell'Arizona. A Maricopa Point si trovano i resti di una vecchia miniera del Grand Canyon, mentre Abyss è uno strapiombo di quasi mille metri. Da Pima Point si gode un panorama sul Tonto Plateau e sul Tonto Trail, che serpeggia per oltre 110 chilometri lungo il canyon. North Rim invece situato in una fitta foresta vicino alla cresta del Kaibeb Plateau nell'isolata Arizona Strip. Il sentiero per Bright Angel Point, uno dei punti panoramici più straordinari di tutta l'area, inizia dal Grand Canyon Lodge. I due punti più noti del North Rim sono il Point Imperial e il Cape Royal. Pernottamento presso l'hotel Holiday Inn Express Grand Cany.

14° giorno GRAND CANYON/LAS VEGAS
Partendo dal Grand Canyon alla volta di Las Vegas potrete attraversare la città di Kingman lungo la storica Route 66, fino ad arrivare ad Hoover Dam, un' immensa diga artificiale costruita nel 1931. Proseguirete poi per Las Vegas, capitale del gioco d'azzardo e del divertimento in generale. Pernottamento presso l'hotel Hilton.

15° giorno LAS VEGAS
Giornata a disposizone per escursioni. Las Vegas è nota a tutti per la sua insuperabile offerta di divertimenti. Ovunque si guardi, dalle colossali strutture di accoglienza alla famosa Las Vegas Strip e le abbaglianti luci che illuminano la Fremont Street Experience, si trova un'incredibile varietà di cose da vedere e da fare. Celebrità in primo piano e favolosi spettacoli di varietà, la maggior parte delle sale offre due spettacoli a sera. È ammesso abbigliamento sportivo, anche se è consigliabile vestire in modo più formale per gli spettacoli serali e quelli con cena al tavolo. Anche se Las Vegas offre svariate possibilità di divertimento, i giochi più praticati restano sempre quelli del casinò. Chi ama il poker si trova a dover scegliere tra diversi locali come per esempio il Draw, Cinque Carte Stud, Lowball, Pai Gow e Texas Hold `Em, mentre per i tifosi sportivi sono disponibili delle sale da corsa e di scommesse sportive, dove è possibile puntare sulle squadre preferite sorseggiando bevande offerte gratuitamente. Ogni anno a Las Vegas viene richiamato un gran numero di visitatori che la visitano per eventi sportivi, congressi e competizioni come il campionato di golf PGA Tour, le partite di rugby del campionato universitario all'arena di Las Vegas e svariati incontri di pugilato validi per il titolo mondiale. Inoltre oggi sono sempre più numerosi coloro che scoprono in quest'oasi nel deserto anche un meraviglioso paradiso del golf. È possibile giocare su oltre 40 percorsi da campionato disegnati da alcuni dei più grandi personaggi di quest'affascinante sport. I golfisti sia principianti che esperti probabilmente gradiranno la varietà di terreno, gli scenari montani, i percorsi tra filari d'alberi, le elaborate scenografie acquatiche e gli ambienti naturali del deserto. Il gruppo di casinò di "downtown" occupa i 4 isolati più illuminati del mondo, grazie alla Fremont Street Experience, un viale pedonale riparato da una tenda ad arco. Un punto focale è il Jackie Gaughan's Plaza Hotel and Casino, costruito nell'area della vecchia stazione ferroviaria della Union Pacific. Appena fuori da "downtown" verso nord, si trova il Lied Discovery Children's Museum il quale offre mostre scientifiche interattive. Dirigendosi da "downtown" verso sud si incontra per prima la Stratosphere Tower, che è la costruzione più alta a ovest del Mississippi e segna l'inizio del luogo più importante della città, la famosa Strip che è un tratto di circa 7 chilometri Las Vegas Boulevard South con i suoi scintillanti hotels e casinò. Pernottamento presso l'hotel Hilton.

16° giorno LAS VEGAS/LOS ANGELES
Partirete da Las Vegas per raggiungere Los Angeles attraversando il Mojave Desert. Percorrendo l' autostrada che collega Las Vegas a Los Angeles potrete fare una piccola deviazione su Barstow e visitare Calico, "città fantasma" abbandonata alla fine del 1800. Pernottamento presso l'hotel Angeleno.

17° giorno LOS ANGELES
Giornata a disposizione per attività balneari o escursioni. Los Angeles è la più grande e popolosa città degli Stati Uniti, si estende dal Pacifico alle montagne di San Gabriel e di Santa Monica. La città venne fondata nel 1781 dal governatore della Califo rnia, Elipe De Nieve, e venne battezzata con il lunghissimo nome di: nome di: El Pueblo de la Iglesia de Nuestra Señora la Reina de Los Angeles de Porciúncola, nome che con il tempo è andato sempre più accorciandosi, fino a diventare l'attuale 'L.A'. L'espansione e lo sviluppo economico della città iniziò con la scoperta dell'oro in California, e il collegamento con la ferrovia; ma per la vera crescita bisognerà attendere la scoperta dei giacimenti di petrolio nel 1892 che diede un nuovo impulso all'economia. A partire dagli anni '20 del secolo scorso, lo sviluppo di Los Angeles ricevette un'ulteriore impulso dalla nascita di due nuove industrie: il cinema e l'aviazione. La sua vastità ha portato alla convivenza di un'incredibile varietà di razze, culture, lingue, religioni, cucine, paesaggi... un vero "melting pot". Il fascino di questa città è in gran parte legato alle leggende e alla storia del cinema e del mondo dello spettacolo, ecco perchè il distretto più famoso del la città è Hollywood, e la famosissima scritta posta sulla collina è diventata un'icona e rientra nell'immaginario comune. Hollywood Boulevard è la via principale ed ospita la Walk of Fame, un lungo marciapiede con incastonate oltre 2000 stelle che recano i nomi di celebrità onorate per il loro contributo allo star system e all'industria dello spettacolo. Per gli amanti dello shopping è d'obbligo una tappa nella rinomata Rodeo Drive, la strada più famosa di Beverly Hills, considerata il tempio dello shopping di lusso e residenza di molti personaggi famosi. Il centro finanziario e commerciale è il Downtown dove troviamo Olvera street, dove nacquero i primi insediamenti in città, e dove si trovano ancora case costruite all'inizio del XIX sec. Per godersi bellissime spiaggie di sabbia bianca da non perdere è la visita di Santa Monica e del suo Pier reso celebre da centinai di film, nonchè della famosa Malibu, caratterizzata da insenature e scogli e un lungomare animato durante la notte. In una visita a Los Angeles non può mancare l'escursione agli Unversal Studios, dove sono stati girati molti film famosi e a Disneyland: parco dei divertimenti piu famoso del mondo, creato dalla fantasia di Walt Disney inaugurato nel 1955. Sul fronte artistico L.A. offre numerose opportunità per visite interessanti. tra tutti vi suggeriamo di non perdere il Getty Center, una vera e propria istituzione artistica, situata sulle colline vicino a Bel Air, sede di mostre e di collezioni permanenti. Pernottamento presso l'hotel Angeleno.

18° giorno LOS ANGELES
Giornata a disposizione per visite individuali, attività balneari o shopping. Pernottamento presso l'hotel Angeleno.

19° giorno LOS ANGELES/ITALIA
Partenza con volo per l'Italia. Pernottamento a bordo.

20° giorno ITALIA
Arrivo in Italia e termine dei servizi.

Quote individuali di partecipazione in camera doppia


A partire da

3.850,00 € ( * tasse escluse )

Cerca la Tua Vacanza